LAVORI IN CORSO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Carcere

ATTIVITA'

- INIZIATIVE RICREATIVE, EDUCATIVE E CULTURALI -


L’intento è di promuovere un processo di miglioramento della persona e di incentivare i detenuti a intraprendere attività lavorative, una volta terminata la pena o se beneficiari delle misure alternative.
I volontari opereranno per far comprendere ai detenuti l’importanza del rispetto della legge mirando alla loro intelligenza e al loro cuore. Perché punire significa prima di tutto comunicare legalità.

BIBLIOTECA
Libri e riviste


Presenza responsabile dei volontari che catalogheranno e tengono in ordine i testi con l’ausilio di alcuni detenuti eventualmente già incaricati al servizio. La biblioteca non è un semplice luogo di raccolta di libri, ma piuttosto di persone: punto d’incontro anche per parlare, per offrire e trovare consigli e anche momento di discussione costruttiva.

GRUPPO PRESEPE


Il gruppo è composto da volontari e detenuti, guidati da una maestra d’arte.
Obiettivi del laboratorio saranno:
- sensibilizzare i detenuti all’importanza del lavoro, anche manuale;
- imparare a lavorare in gruppo per realizzare un progetto comune;
- portare a compimento un progetto a livello individuale e in team;
- essere protagonisti di un evento collettivo.
Il laboratorio avrà la durata di 2 mesi e si propone di realizzare un presepe da presepe al cittadinanza, che verrà così sensibilizzata al tema carcere.
Ci si propone di organizzare un laboratorio di arte presepistica permanente.

CINEFORUM
“Uso del mezzo filmico come strumento di insight”  

La visione di un film può essere la risposta alle nostre necessità quotidiane: riflettere su momenti fondamentali della nostra vita, oppure suggerire modelli di vita verso cui proiettarsi, sogni da inseguire, obiettivi da realizzare.

OBIETTIVI: gestione dell’ansia e delle situazioni stressanti, scarico delle emozioni negative, gestione e condivisione delle capacità emotive, sviluppo delle capacità critiche, problem solving, gestione dello stato emotivo, recupero di energie in situazioni stressanti, capacità di adattamento a diverse situazioni, potenziamento della propria forza interiore, aumento della capacità lavorativa e nelle relazioni socio-affettive, aumento della fiducia e dell’autostima.

LABORATORIO DI SENSIBILIZZAZIONE ED ESPRESSIONE CORPOREA


L’attività sportiva per i detenuti è particolarmente importante per canalizzarne in maniera positiva l’aggressività, spesso sessualizzata: obiettivo del laboratorio è proprio esprimere attraverso il gesto e l'azione l'emotività. All’interno degli Istituti di reclusione lo sport è inserito in tutte quelle attività rieducative che i detenuti sono chiamati a frequentare durante il periodo di privazione della libertà personale. Lo sport in carcere è a tutti gli effetti un percorso rieducativo e concorre alla riabilitazione del detenuto, assieme e con pari dignità, alla scuola, al lavoro, alla formazione universitaria.
All’interno degli istituti di reclusione lo sport assume un valore importantissimo: attraverso lo sport si impara ad accettare le regole, con l’attività motoria si prevengono le malattie tipiche della sedentarietà, attraverso le attività di squadra si impara a rispettare l’avversario e collaborare con i compagni, con l’allenamento fisico si scarica la tensione e si liberano i pensieri. In un contesto sovraffollato, multietnico e multiculturale, come sono in questo periodo storico le nostre carceri, l’attività sportiva ha un valore aggiunto: è un linguaggio accessibile a tutti e pertanto non esclude nessuno. Lo sport assume dunque il ruolo di facilitatore dell’interazione tra mondi, culture, lingue e religioni differenti.
Il laboratorio prevede la realizzazione:
- di lezioni “teoriche” sul calcio a 5;
- di incontri di allenamento settimanale.

LETTURA E SCRITTURA CREATIVA


Il Progetto intende:
- recuperare il tempo sospeso dalla detenzione;
- rompere la solitudine;
- diminuire l’isolamento e affrontare le problematiche del reato;
- migliorare le modalità di comunicazione;
- offrire la possibilità di esprimere attraverso la scrittura e le attività di gruppo l’emotività;
- gestire pacificamente i conflitti, identificando fonti di stress e collera e i modi di gestione appropriati;
- sentirsi persone tra persone.
La realtà che percepiamo cambia a secondo del punto di vista da cui la guardiamo, cambia a seconda del linguaggio usato per descriverla e con le teorie di riferimento usate per spiegarla.

ASCOLTO INDIVIDUALE


I volontari sono a disposizione per ascoltare i detenuti, soprattutto coloro che non possono avere colloqui con i loro familiari. L’intervento non avrà assolutamente un valore terapeutico, ma rappresenterà un modo per  dare sostegno a chi vive una situazione di ristrettezza, anche comunicativa.

EDUCAZIONE AL RISPETTO


Gli incontri hanno ad oggetto lezioni di educazione tecnica e scienza applicata. I detenuti vengono stimolati al dialogo e alla comprensione di tematiche legate al’ambiente che ci circonda, anche attraverso esperimenti pratici.

LABORATORIO TEATRALE


Il laboratorio teatrale è finalizzato alla realizzazione di un spettacolo, ma soprattutto sarà occasione per riflettere, conoscersi, raccontarsi, comprendere il proprio vissuto attraverso la storia proposta e messa in scena.

IO RESTO IN SILENZIO
GRUPPO DI “CONVERSAZIONE ED APPRENDIMENTO”


Il gruppo, rivolto alla sezione dei “protetti” ha la finalità di discutere insieme di argomenti interesse comune, così da stimolare il dialogo civile e l’apprendimento. La tematica principale trattata sarà quello del “rispetto”, declinata nei suoi vari significati.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu