LAVORI IN CORSO

Vai ai contenuti

Menu principale:

Famiglie

ATTIVITA'

GRUPPO FAMIGLIA
AFFETTIVITÀ


Progetto di sostegno alle famiglie alle genitorialità delle persone in esecuzione penale o prossime alla liberazione
La detenzione causa l’interruzione, spesso improvvisa delle relazioni affettive e familiari. In carcere si trovano figli, genitori e partner. Le relazioni sociali in generale sono spesso molto fragili, dato che quando è possibile esse sono mantenute solo attraverso colloqui settimanali e rapporti epistolari, essendo anche altissima la percentuale della popolazione carceraria soprattutto straniera (oltre il 60% dei reclusi), che non riceve alcuna visita e ha la famiglia molto lontana o nel paese d’origine. La genitorialità rappresenta un problema drammatico se si considera che enormi sono le difficoltà di incontro con i figli e l’opportunità semmai di svolgere efficacemente il ruolo di genitore. I bambini hanno diritto a mantenere relazioni personali e contatti diretti con entrambi i genitori, salvo quando ciò sia contrario al maggiore interesse del bambino. Le componenti essenziali per un reinserimento stabile di queste persone passa, non solo attraverso aspetti basilari quali: La casa e un lavoro, ma anche per mezzo del ritrovamento dei contatti umani. I figli dei genitori reclusi vivono spesso vergogna e sensi di colpa che li portano all’isolamento e la comunità sociale spesso non mostra attenzione per queste situazioni precarie. Un intervento integrato di sostegno richiede un impegno affinché i detenuti stessi siano consapevoli delle problematiche e delle responsabilità che derivano dalla carcerazione. In tal senso si è pensato di realizzare:

ALLESTIMENTO DI UN GAZEBO ESTERNO AL CALCERE (in fase di progettazione)


Nei giorni dei colloqui con i detenuti aiuterà a GESTIRE I TURNI PER GLI STESSI COLLOQUI consentendo incontri più naturali e diminuendo i pesanti effetti collaterali di un evento fortemente emozionale.

SPORTELLO DI ASCOLTO PER EX DETENUTI E/O FAMILIARI:


Ha come obiettivo quello di offrire uno spazio di rielaborazione della situazione di detenzione e permettere di avere un luogo di confronto e di riflessione sulle proprie scelte passate e future. Una possibilità di condivisione e di riflessione, ma anche un momento di spensieratezza con la “famiglia allargata”.

ASCOLTO INDIVIDUALE
INCONTRI DI GRUPPO E INDIVIDUALI ANCHE FUORI DAL CARCERE


Per far emergere e discutere di problemi e carenze, ritrovare senso e responsabilità personale alle relazioni affettive, prepararsi al ritorno in famiglia o comunque in società in maniera maggiormente responsabile.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu